Creare la brand identity di un ristorante: caso studio I'Burghero


Hai aperto un ristorante e vorresti creare la brand identity per la tua strategia di comunicazione? Riuscire ad avere unidentità di marca chiara agli occhi del consumatore è essenziale per distinguersi dalla concorrenza e far percepire il tuo brand come unico e riconoscibile.

In questo articolo vediamo come la nostra agenzia pubblicitaria Graffio ha sviluppato e definito la brand identity del ristorante I’Burghero di Empoli.

Viviamo in un epoca in cui la concorrenza è sconfinata. Le decisioni di acquisto degli utenti non si basano più unicamente sul valore del prodotto o servizio offerto, ma anche sulla percezione che un brand riesce a trasmettere di sé. 

Per questo motivo oggi più che mai è essenziale che la brand identity del tuo ristorante sia solida e forte, così da essere facilmente identificabile dal tuo target di riferimento, differenziare la tua attività dalla concorrenza e posizionare in modo appropriato il tuo marchio.

 

L’autore Marty Neumeier definisce un brand come “I sentimenti che una persona prova nei confronti di un prodotto, un servizio o un’azienda”. 

 

La brand identity di un qualsiasi marchio perché sia efficace deve basarsi sulle emozioni che quest’ultimo riesce a generare e a trasmettere ai suoi potenziali clienti. Soltanto in questo modo sarà in grado di creare un legame indissolubile di empatia e fiducia con il proprio pubblico, e di conseguenza fidelizzare la clientela.

 

Tutto questo include anche una componente visiva, racchiusa nel logo, nell'eventuale packaging, ed in tutti i colori che contraddistinguono il brand.

La sfida: creare la brand identity del ristorante I’Burghero e un locale di nuova visione con un taglio di slow food.

La sfida: creare la brand identity del ristorante I’Burghero e un locale di nuova visione con un taglio di slow food.

Come creare la brand identity di un ristorante? Ce lo siamo chiesti quando abbiamo affrontato il caso dell’hamburgeria ristorante I’Burghero. 

Il cliente, un imprenditore con esperienza nel settore dell’abbigliamento e una grandissima passione per il food made in Tuscany, aveva una chiara idea di quali fossero i valori della catena che voleva creare. 

 

Decide quindi di aprire ad Empoli un’attività nel settore della ristorazione, con l’obiettivo primario di diffondere la tradizione toscana a tavola, basandosi sulla qualità e la genuinità dei suoi ingredienti. 

Si è affidato all’agenzia Graffio per la realizzazione di una brand identity originale con l’obiettivo di diventare un punto di riferimento all’interno della sua nicchia di mercato.

 

I’Burghero deve essere un ristorante dove poter offrire prodotti di qualità in maniera semplice ma sfiziosa e un luogo dove poter degustare ricette e prodotti tipicamente toscani in un percorso di consapevolezza. Fondamentale era dunque comunicare l’idea di una paninoteca gourmet, senza mai utilizzare questo termine. 

 

I valori proposti da I’Burghero sono familiarità, competenza e territorialità.

Tre aspetti valorizzati da un tocco di ironia toscana, tipica quanto la genuinità dei prodotti proposti. 

Prima di costruire la brand identity del ristorante I’Burghero abbiamo consolidato le basi della nostra strategia e abbiamo delineato:

1 La mission e la vision: si tratta della dichiarazione d’intenti del ristoratore, cosa gli permette di raggiungere i risultati prestabiliti. In questo caso può riassumersi nell’essenza del ristorante e nel motivo per cui è stato aperto;

2 I valori aziendali: definiscono ciò che è considerato importante e indicano quali  sono gli obiettivi che si intende raggiungere attraverso l’attività;

3 Il posizionamento unico: per cosa il ristorante è riconoscibile e come si distingue dalla concorrenza;

4 Il tone of voice: amichevole, freddo, ironico, istituzionale, distaccato. Si tratta di definire il modo in cui il ristorante comunica con il suo pubblico su tutti i canali.

 

È stato fondamentale quindi capire quali sono i punti di forza e di debolezza del ristorante, quali sono i bisogni che riesce a soddisfare attraverso i suoi prodotti e/o servizi, qual è la mission, quali valori aggiunge all’esperienza dei clienti e infine che cosa lo differenzia dalla concorrenza.

Una volta definiti questi primi step, abbiamo delineato il target di riferimento del ristorante, ovvero identificato le buyer personas.

Una volta definiti questi primi step, abbiamo delineato il target di riferimento del ristorante, ovvero identificato le buyer personas.

Dopo il nostro studio, il posizionamento scelto per il ristorante è medio-alto ed è rivolto a:

• Consumatori alla ricerca di un'alternativa sfiziosa alla pizza;

• Consumatori alla ricerca di un piatto veloce senza rinunciare a sapore e qualità;

• Consumatori attenti amanti dello slow food e del prodotto ricercato;

• Consumatori dei prodotti biologici;

• Famiglie.

Abbiamo identificato anche le variabili demografiche e definito un target ideale, di cui vi riportiamo l’intero range senza evidenziare i sottogruppi, corrispondente a determinate caratteristiche, quali:

 

• Età: 25-70 anni;

• Ceto: medio / medio alto;

• Occupazione: prevalentemente impiegati, liberi professionisti e studenti;

• Livello di istruzione: medio-alto.

 

Infine, abbiamo identificato il bacino di utenza in un raggio di circa 10-15 chilometri dal punto vendita.

Dopo aver definito il target di riferimento del ristorante è stato molto più semplice capire il posizionamento di prezzo dei prodotti offerti da I’Burghero.

Il posizionamento è di fascia media e corrisponde concretamente al prezzo di un panino: dai 6 ai 12 euro.

Creare la brand identity del ristorante I’Burghero: le attività di brand design sviluppate sia online che offline

Creare la brand identity del ristorante I’Burghero: le attività di brand design sviluppate sia online che offline

A questo punto l’agenzia Graffio ha sviluppato tutte quelle attività legate alla percezione del brand verso l’esterno.

Gli elementi imprescindibili per la nostra strategia di brand design che abbiamo preso in considerazione sono stati:

 

• Naming: lo sviluppo e la creazione del nome del ristorante;

• Logo: l’ideazione e progettazione di un logotipo che si distingue in originalità e qualità del design grafico e tipografico;

• Colori: la scelta di una palette di colori in grado di suscitare emozioni e che sia coerente con la brand identity;

• Tipografia: l’adozione di uno o più caratteri tipografici o ideazione e progettazione di un carattere tipografico ex-novo, completo di tutto l’alfabeto e utilizzato per comporre logotipi e/o testi della marca.

• Iconografia: la progettazione di un sistema di icone personalizzato a partire dal logo e dai colori/caratteri tipografici.

Sulla base di questi elementi, Graffio ha elaborato il naming dell’azienda interpretandolo come “toscanizzazione” della parola “hamburger”. Il naming è composto da burger + una O rivisitata in funzione della filosofia del locale che prevede prodotti a km 0. 

Sono stati inoltre creati il logo e un font calligrafico ad hoc, in cui nome e mission del brand vengono posti in primo piano in modo chiaro e facilmente riconoscibile.

È importante che la brand identity del ristorante trasmetta ad impatto visivo un’immagine legata alla terra e alla tradizione. 

La selezione dei prodotti si pone infatti l’obiettivo del rispetto della stagionalità degli stessi: i piatti proposti sono frutto di abbinamenti nati grazie alla sapiente combinazione di passione per la Toscana, capacità e freschezza delle materie prime. 

Il ristorante ha come core business la produzione e la distribuzione di panini farciti e prodotti alimentari tipici toscani a “km0”, è dunque essenziale l’ideazione di un product label per la distribuzione di materiali di qualità.

 

Questi elementi visivi si rispecchiano anche nel website del ristorante: dal logo al font utilizzato per ciascuna pagina, dai colori alle icone e così via.

 

In secondo piano, ma non meno importante a livello strategico, è l’inserimento all’interno del website di tutte quelle aziende produttive selezionate “Toscana km0” che previo contratto di esclusività verranno promosse e commercializzate tramite il portale. 

 

Quando pensiamo al brand design non dobbiamo soffermarci al piano digitale, se non che anche a tutto ciò che è offline e tangibile.

Dopo la definizione di questi elementi, siamo stati in grado di occuparci della realizzazione visiva di:

• Packaging di confezionamento;

• Store;

• Pannelli decorativi;

• Shooting fotografico;

• Menù;

• Cartoline;

• Evento di inaugurazione.

L’agenzia Graffio si è incaricata di ogni dettaglio della costruzione visiva del ristorante, scegliendo lo stile del locale, e dunque i materiali di allestimento, le tipologie di sedie e di arredi e l’insegna; così come la presentazione dei vari piatti, il packaging e il confezionamento in caso di consegna a domicilio o take away.

I valori da trasmettere attraverso la creazione della brand identity de I’Burghero

1 Differenziazione: la brand identity aiuta la tua marca a differenziarsi sul mercato. Più l’identità del tuo brand è chiara e differente dai propri competitor e più sono le chance di farti ricordare dai tuoi clienti.

2 Coerenza: tutti gli elementi che abbiamo visto devono lavorare insieme per poter creare un pacchetto di branding riconoscibile e coerente anche agli occhi di chi non conosce il brand. 

3 Personalità: sembra scontato ma ciò che distingue una brand identity efficace è la capacità di trasmettere verso l’esterno la propria personalità. In questo modo sarà più immediato riuscire a posizionarsi all'interno della propria nicchia di riferimento e aumentare così la consapevolezza del brand.

Creare la brand identity di un ristorante: le nostre conclusioni

A questo punto è facile intuire come creare la brand identity di un ristorante sia un lavoro estremamente complesso. È fondamentale non solo riuscire a analizzare e costruire l’identità dell’attività, ma anche comunicarla al proprio target in modo chiaro e coerente.

Riuscire a delineare i dettagli della brand identity del ristorante I’Burghero ci ha permesso successivamente di creare un vero e proprio modello di business. 

Grazie al successo riscontrato dalla sede di Empoli del ristorante, è stato possibile aprirne una seconda nella località marittima di San Vincenzo.

 

L’azienda ha dunque successivamente previsto la commercializzazione del format dell’attività e la sua trasformazione in franchising. Per tale obiettivo è stato necessario rafforzare la brand awareness di I’Burghero e mettere in atto una vera e propria strategia di rebranding. Vi racconteremo tutti i passaggi nel nostro prossimo articolo.


Post correlati